Messerschmitt Bf 109

Il Messerschmitt Bf 109 fu un aereo da caccia monomotore, monoplano ad ala bassa sviluppato negli anni trenta dall’azienda aeronautica tedesca Bayerische Flugzeugwerke AG e prodotto, oltre che dalla stessa e dalla Messerschmitt AG che gli successe, anche su licenza in alcune sue varianti dalla romena Industria Aeronautică Română (IAR) e dalla spagnola Hispano Aviación che lo commercializzò come Hispano Aviación HA-1109.

Il modello è uno dei più noti caccia tedeschi della seconda guerra mondiale e uno degli aerei da combattimento costruito nel maggior numero di esemplari nella storia, prestando servizio tra il 1937 e il 1947[2] grazie a continue modifiche e migliorie.

È stato l’aereo dei maggiori assi dell’aviazione mondiale, da Erich Hartmann (il pilota da caccia di maggior successo in assoluto, con 352 aerei abbattuti) a Hans-Joachim Marseille, accreditato del più alto numero di vittorie aeree (158) sul fronte occidentale di cui 151 in Africa. È stato pilotato anche dai più grandi assi di altre forze aeree, come quella finlandese, ungherese, rumena e croata.[3] Fu anche l’unico tipo di velivolo impiegato dal JG 52, il reparto aereo più vittorioso della storia dell’aviazione.

Nella bibliografia di settore viene citato anche come Me 109, prefisso assegnatogli in seguito dal Reichsluftfahrtministerium (RLM) in base alle mutate convenzioni di designazione. La sigla Bf indicava infatti la ragione sociale dell’azienda originaria responsabile della progettazione e sviluppo, la Bayerische Flugzeugwerke, che nel luglio 1938 venne rinominata Messerschmitt. Gli aerei progettati da allora in poi assunsero la denominazione Me, mentre quelli progettati in precedenza (comprese le varianti) continuarono ad adottare il prefisso Bf.

Fonte Wikipedia
Contattaci

Risponderemo alle tue esigenze.

This site is protected by WP-CopyRightPro