IMMERSIONE ALLE NASSE

L’immersione si svolge su una secca a circa tre miglia e mezzo dal porto di Santa Caterina.
Più che una secca si tratta di una serie di scogli di grandi dimensioni che, anche se staccati di poco tra di loro, formano una vera e propria isola sott’acqua. Sembra proprio un’isola perché tutto attorno, per alcune miglia, è fondale sabbioso e rappresenta una delle poche zone di roccia.
Lo stesso motivo dona a quest’immersione la sua principale caratteristica, la grande quantità di fauna piuttosto stanziale che ha trovato habitat ideale tra gli scogli e gli anfratti della secca.
Branchi di saraghi fasciati e orate nuotano tranquilli tra gli scogli ricoperti di colorate spugne ed eunicelle, non è raro trovare aragoste e murene che popolano ogni fessura presente sulle grandi rocce.
Il nome dell’immersione è stato dato perché quando si sono effettuate le prime ricognizioni sul posto, sono state recuperate decine di nasse (grandi cesti di giunco usati per la pesca) abbandonate sul fondo.*

Fonte Costa del Sud

Contattaci

Risponderemo alle tue esigenze.

This site is protected by WP-CopyRightPro